Follow your Dream

Questa volta ho scelto il mio Observation Journal dalla scritta della copertina…”Follow your Dream”.

Una frase tutta dedicata alla nuova giovane famiglia che ha scelto di regalarsi una bellissima esperienza educativa e di crescita all’insegna del bilinguismo.

Una frase tutta dedicata a me perché ogni volta l’emozione mi travolge…ogni volta per me è come rinascere…regalare agli altri la fortuna che io ho avuto da bambina.

Oggi la loro bimba ha 6 mesi, ma il primo contatto con suo papà è avvenuto durante i primi mesi della gravidanza, quando cioè il loro sogno di diventare famiglia era certezza e quando stavano iniziando a diventare genitori responsabili e consapevoli.

Alcune telefonate, scambi di mail e una lunga chiacchierata conoscitiva in cui ci siamo raccontati, conosciuti e soprattutto confrontati.

Idee molto chiare sia da subito sui benefici, i vantaggi, le eventuali difficoltà e la consapevolezza della responsabilità e dell’impegno che questa scelta richiede.

Fatti i primi compiti che un buon coach lascia già al primo appuntamento, facciamo passare le festività e oggi finalmente abbiamo definito i primi obiettivi e le strategie per gestire le eccezioni.

Ad ogni famiglia faccio un piccolo cadeau…e quello di oggi era composto da tre libriccini delle Ed. Usborne:

books-pasquini-2That’s not my squirrel: un dolcissimo libro tattile tutto da leggere e da accarezzare, con inserti di materiali diversi e testo semplice e ripetitivo.

Very First Nursery Rhymes : le nursery Rhymes…un must-have nelle librerie di tutti i bambini, poi nel web i genitori si divertiranno a trovare la versione che più gli appartiene per cantarle al momento delle coccole ad esempio.

Baby’s very first Bus Book: un coloratissimo libro per i più piccolini, una prima storia. Il libro presenta strutture semplici e ripetitive delle frasi che conquistano l’attenzione di tutti i bambini.

Questo cadeau farà parte delle sfide, dei divertimenti, dei giochi, delle difficoltà e delle missioni che io darò loro di tanto in tanto.

 

Ma che cos’è l’Observation Journal?

E’ un taccuino in cui annotare idee, spunti, riflessioni, appunti, link, osservazioni, considerazioni che mi aiuteranno a mettere a punto e personalizzare sempre di più il metodo e il programma stabilito e definito con la famiglia.

Anche la famiglia avrà il suo observation journal…un diario di bordo in cui annotare ogni dubbio, domanda, curiosità, aneddoti…e risponderà prevalentemente alla domanda: Come è andato oggi il nostro bilinguismo? Abbiamo seguito le indicazioni che ci eravamo dati? Si, bravi! No, perché? Cosa possiamo fare domani per cercare di essere più prevedibili?

Ricordate…Crescere Bilingui…SI PUO’!

Mascia Calcich

Esperta in Glottodidattica Infantile
Consulente per progetti di Bilinguismo infantile e familiare





Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Condividi su:Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone
0